analisi acqua

Manuale autocontrollo piscine

Analisi dell'acqua di piscina

Con l’Accordo Stato-Regioni del 16 Gennaio 2003 sono stati individuati i criteri e le procedure in relazione agli aspetti igienico-sanitari per la costruzione, la manutenzione e la vigilanza delle piscine. Tale Accordo si applica a tutte le piscine, pubbliche e private, destinate ad uso pubblico o collettivo (es. piscine condominiali, piscine di albergo, piscine di palestre e centri termali ecc.).

Lo stesso accordo, nel delegare alle Regioni la regolamentazione di alcuni aspetti, prevede l’individuazione di una figura chiave nella gestione dei processi igienico-sanitari della vasca: il Responsabile di Piscina. Gli accertamenti sul corretto funzionamento dell’impianto possono essere sia interni (eseguiti proprio dal Responsabile della Piscina) che esterni (eseguiti dalla ASL di competenza).

Proprio in relazione dell’obbligo, in capo al Responsabile della Piscina, del controllo sulla corretta gestione igienico-sanitaria della piscina discende la prescrizione in capo allo stesso di redazione di un documento di valutazione rischi che segua i canoni dell’autocontrollo. Tale documento, ovvero il manuale di autocontrollo della piscina, deve considerare ogni aspetto che possa avere carattere di rischio, anche potenziale, con la contestuale predisposizione di azioni che ne riducano (o meglio ne azzerino) l’impatto.

Gli elementi fondamentali che il manuale di autocontrollo della piscina deve contenere sono:

  • analisi dei potenziali pericoli igienico-sanitari per la piscina;
  • individuazione dei c.d. punti critici, nei quali e possibile il verificarsi di tali pericoli con la contestuale definizione delle misure preventive predisposte;
  • predisposizione del sistema di monitoraggio;
  • individuazione delle azioni correttive;
  • verifica e riesame periodico del piano (variazione delle condizioni, delle analisi dei rischi, dei punti critici, delle procedure di controllo e sorveglianza ecc.);

Inoltre il Responsabile della Piscina è obbligato a tenere a disposizione delle autorità ispettive alcuni documenti tra cui un registro delle analisi dell’acqua di vasca contenente:

  • gli esiti dei controlli di cloro attivo libero, cloro attivo combinato, temperatura, PH;
  • la data di prelievo dei campioni per l’analisi dell’acqua.

Consulenza qualificata per la redazione del manuale di autocontrollo piscina

Se sei titolare di una piscina e vuoi maggiori informazioni sulla nostra consulenza per la redazione del manuale di autocontrollo delle piscine, non esitare a contattarci al numero verde 800.14.65.89 oppure inviandoci un messaggio attraverso il form di contatti che trovi sulla destra.